Archivio | agosto, 2010

Anagrafe pubblica degli eletti

27 Ago

Sul sito internet del nostro Comune dovrebbero essere pubblicati di ciascuno eletto al Consiglio Comunale, del Sindaco  e di ciascun membro di giunta, i seguenti dati:

  • Nome e cognome, luogo e data di nascita
  • Professione
  • Lo stipendio, i rimborsi e/o i gettoni di presenza, percepiti a qualsiasi titolo dal Comune
  • Il quadro delle presenze e delle assenze ai lavori dell’istituzione di cui fa parte

Delibere integrali online

27 Ago

Sul sito internet del nostro Comune dovrebbero essere pubblicate le delibere integrali, mentre adesso è possibile consultare soltanto l’ “oggetto” delle stesse.

Raccolta differenziata “Porta a porta” e “Bike-sharing”.

25 Ago

INIZIARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ‘PORTA A PORTA’:

discariche meno piene, meno tasse sui rifiuti, niente più litigi col vicinato sul posizionamento dei cassonetti.

INIZIARE IL ‘BIKE SHARING’:

restituire ai cittadini le bici che già ci sono.

Maurizio Brucchi (Popolo della Libertà) è il sindaco di Teramo. Ti capita spesso di incontrarlo lungo il corso con la sua “bici-blu”, insieme agli assessori della sua giunta, all’entrata o all’uscita del palazzo municipale. E le bici le ha messe anche a disposizione dei cittadini, che possono usufruire del bike sharing gratuito in punti strategici della città (grandi parcheggi, terminal, stazione, aree pedonali).

A Montenero le bici già ci sono, ma sono chiuse in un garage comunale. E molti cittadini ne sono a conoscenza, in seguito al video e le foto disponibili su internet grazie al movimento Piazza Pulita,  che potete trovare digitando su You-tube: “20 biciclette sottratte alla collettività – Montenero di Bisaccia”. Sono bici nuove, con tanto di dinamo, cestino portaoggetti, portapacchi, e seggiolino per bambini. Il sindaco Travaglini dovrebbe seguire il suo collega di partito Maurizio Brucchi. D’altronde, le bici già ci sono. Si tratta soltanto di far installare le postazioni di parcheggio e di decidere la località. Ad esempio, nel periodo estivo, la Costa Verde sarebbe perfetta.

http://www.youtube.com/watch?v=VJij4qvI-eI

Andando avanti,un’altra iniziativa portata a compimento dal sindaco Brucchi, ancora più importante, è quella della raccolta differenziata ‘porta a porta’ in tutta la città di Teramo. Il nostro comune avrebbe dovuto iniziarla già da diversi mesi, tanto che, per partire in modo sperimentale, erano stati perfino avvisati i residenti del “rione Coste”.

Sottolineando il fatto che è stata scelta la zona meno favorevole, poiché abbastanza disabitata, o abitata da persone piuttosto anziane, l’amministrazione comunale dovrebbe avviare il ‘porta a porta’ in tempi brevi, almeno in una zona circoscritta del paese, possibilmente in un punto strategico maggiormente favorevole. I vantaggi per la cittadinanza sono evidenti: discariche meno piene, tasse sui rifiuti più basse, niente più litigi col vicinato sul posizionamento dei cassonetti.

Referendum comunale

25 Ago

Le scelte fondamentali per il paese vanno prese da tutti i cittadini.

L’amministrazione rispetti gli articoli 36 e 37 dello Statuto comunale.

A Monfalcone, vicino Gorizia, la cittadinanza ha impedito, attraverso un referendum comunale, la costruzione di un impianto di rigassificazione del metano.

Se in futuro la nostra Montenero verrà scelta come sede di un termovalorizzatore, una centrale turobogas, un inceneritore, una biomasse di sospette dimensioni, un deposito di rifiuti radioattivi…ed altre cose simili, non sarebbe possibile fare lo stesso, a causa di una carenza amministrativa.

Infatti, anche se nel nostro Statuto comunale, all’Articolo 36, è scritto: “Sono consentiti referendum consultivi, propositivi e abrogativi in materia di esclusiva competenza comunale” […]

I soggetti promotori del referendum possono essere:

a) il trenta per cento del corpo elettorale;

b) il consiglio comunale.”

Nell’Articolo 37 è specificato che un:

“1. Apposito regolamento comunale disciplina le modalità di svolgimento del referendum.

2. In particolare il regolamento prevede:

a) i requisiti di ammissibilità;

b) i tempi;

c) le condizioni di accoglimento;

d) le modalità organizzative;

e) i casi di revoca e sospensione;

f ) le modalità di attuazione.”

Quest’ “Apposito regolamento comunale” non esiste ancora! Ciò costituisce un grave attacco alla democrazia diretta, nonché un inaccettabile inadempimento dello Statuto, portato avanti da circa un decennio.

Sala proiezioni, intitolarla a Peppino Impastato.

25 Ago

Intitolare la nuova sala proiezioni all’interno della biblioteca comunale a Peppino Impastato, giovane siciliano ucciso dalla mafia, la cui storia è stata raccontata dal regista Marco Tullio Giordana in un bellissimo film , “I cento passi”. Le adesioni raccolte dai ragazzi di Montenero tramite i social network sono circa 270, tra cui spiccano anche nomi importanti come quello del famoso sceneggiatore Dardano Sacchetti.

Bisogna sostenere quest’iniziativa per i seguenti motivi: per continuare a tenere viva la memoria di Peppino Impastato, contro la mafia. Perché il luogo della sala proiezioni ricorda gli incontri di “Musica e cultura”, che Peppino organizzava nella sua Cinisi. Per andare in controtendenza rispetto all’anti-meridionalismo, in seguito all’episodio che ha avuto come protagonista il sindaco di Pontenarica, Cristiano Aldegani, che ha rimosso la targa della biblioteca comunale dedicata a Peppino Impastato perché siciliano, per sostituirla con quella di una personalità dal sangue bergamasco.

Pannelli fotovoltaici su edifici scolastici

25 Ago

Installare dei pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici scolastici elementari di Piazza della libertà e di Colle della speranza. Un investimento pubblico per produrre energia pulita, per seguire il trend europeo di sostenibilità, e per risparmiare (e guadagnare) nel tempo.

Grotte arenarie

25 Ago

E’ senz’altro da apprezzare il lavoro della nuova amministrazione per salvare dall’incuria le grotte arenarie. E’ necessario conservarle sempre cosi’. Bisognerebbe forse aumentare e rinnovare la cartellonistica stradale che conduce alle grotte, in maniera congiunta ad una piccola promozione di marketing per valorizzare un posto davvero suggestivo  per troppo tempo trascurato e abbandonato.