Archive | dicembre, 2010

Primo flash-mob a Termoli: raduno silenzioso per l’Ambiente

31 Dic

Si è tenuto in Piazza Duomo il primo flash-mob della storia di Termoli. Oltre un centinaio di cittadini, giovani, adulti e anziani, si sono dati appuntamento, tramite web e passaparola, per protestare contro lo sfruttamento del territorio. Prima di avviare il minuto di silenzio, la gente si è raccolta in cerchio per ascoltare le parole della sorella di Francesca Cappella, trentenne termolese stroncata pochi mesi fa da un tumore. Il suo è un elenco di “perché”, domande che in fondo sintetizzano e spiegano i motivi della protesta silenziosa.

(Leggi tutto l’articolo) su .

Video (da vedere):

http://www.youtube.com/watch?v=AybIbJPmfLg&feature=player_embedded

Abcinema, successo senza precedenti.

22 Dic

MONTENERO DI BISACCIA. Si è conclusa con un successo senza precedenti la quarta edizione della rassegna “ABCinema”, organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale “Bisaccia”. L’evento, tenutosi nella sala proiezioni del centro culturale “E. A. Paterno” in Via del Mercato, si è articolato in tre appuntamenti: il 22 dicembre con “La principessa e il ranocchio”, il 23 dicembre con “Tata Matilda e il grande botto”, e il 27 dicembre con la classica tombolata di Natale a cui è seguita la proiezione del film d’animazione “Toy story 3”. I bambini che hanno partecipato ai tre appuntamenti sono stati numerosissimi, tanto da occupare, in ogni occasione, tutte le poltroncine presenti in sala. Il contributo, messo a disposizione dall’amministrazione comunale per lo svolgimento della manifestazione, ha inoltre permesso di rinnovare, per un altro anno, l’adozione a distanza di una bambina del Burundi, realizzata attraverso l’Associazione AVSI.

Uomini senza nome né volto…che non sanno scrivere e far di conto!

22 Dic

Ecco alcuni commenti comparsi sul Blog di Monteneronline sulla vicenda ABCinema:

“Anonimo ha detto…

Secondo me è andato in tilt lui!!! Abcinema, solo una polemica? nelle PROIEZZIONI dell’anno scorso c’era una media di mmmmm 7/8 persone, con un massimo di 14 contate con i miei occhi, se si vuole fare bisognerebbe coinvolgere la comunità, se si riconferma come l’anno scorso la vedo abbastanza inutile!

Anonimo ha detto…

che cosa ignobile sfruttare i bambinnnnnni per pura voglia di apparire sui giornali,parlare a nome di sinistra ed ecologia quando riguarda un’associazione culturale? chiedo l’intervento del direttivo di bisaccia perchè in questo modo si strumentalizza l’iniziativa diventando politica
caro marcello mi hai deluso, poi come ha detto il 1commento c’erano ogni volta7-8bambini
se hai a cuore il tuo paese da grande politico fai le lotte contro l’inquinamento e contro gli errori politici di montanero dove il tuo maestro natalini ha partecipato in maniera attiva essendo stato amministratire comunale provinciale ed adesso regionale,ed infine attaccare il vicesindaco(persona da me non votata)che in questi anni ha rivitalizzato montenero con infinite iniziative,e se non erro quest’estate tutti voi che vi eravate schierati contro avete organizzato manifestazioni con i contributi comunali o sbaglio?mi dispiace ma questìuscita è stata proprio fuori luogo”

***

Uomini senza nome né volto…che non sanno scrivere e far di conto!

Potrebbe anche sembrare inutile rispondere a chi non ha nome e volto; ma una cazzata è sempre una cazzata e per questo va evidenziata. Ovviamente non solo a parole (che se talvolta firmate potrebbero anche andar bene…in quanto diventano opinione) ma, come mia solita abitudine, con dimostrazioni concrete.

Un appunto: passare per uno poco capace nell’organizzazione di piccole “MANIFESTAZZIONI” da chi ha tale abilità nell’uso della lingua italiana è grande motivo di orgoglio; quindi, ringrazio l’anonimo delle 10.57.

Comunque passiamo ai fatti! Queste sono alcune foto scattate nelle recenti edizioni ABCinema (bambini e adulti) credo che smentiscano a pieno l’anonima versione dei 7/8 max 14 bambini. Sono sinceramente convinto che i nostri anonimi commentatori non erano in sala con noi (come da loro affermato) ma erano impegnati a casa in programmazioni di altro genere!

Foto:

http://www.montezero.it/foto/abc1.jpg

http://www.montezero.it/foto/abc2.jpg

Marcello Di Stefano

Caro Babbo Montezero

17 Dic

di Federica Camplone

***

Caro Babbo MonteZero,

quest’anno per Natale non voglio chiederti le solite cose: Barbie Principessa, la cucina Smoby… Non voglio nemmeno che come d’incanto arrivi la Pace nel mondo. Quest’anno ti chiedo una cosa semplice: voglio entrare in politica. Però…facciamo le cose per bene: io non voglio mica entrare nel Comune, o andare alla Regione, io voglio diventare Presidente del Consiglio. Voglio anch’io prendere tutti i soldi che prende Silvio a fine mese, e non pensare più che se paghiamo una bolletta, non riusciamo a fare la spesa, e che a casa mia lo stipendio di papà (di questo mese) deve bastare fino al prossimo!!! Voglio sedermi anch’io su quelle poltrone di pelle bordeaux che ci stanno a Palazzo Madama e stare a fare solo i miei interessi. Tanto poi posso dire che sono una persona amata, la gente mi ha votata!!! Voglio fare una legge che mi tuteli, se decido di diventare delinquente, così nessuno può arrestarmi. Voglio parlare di programmi, leggi, fiducia, governo…e fregarmene dei milioni di persone che si aspettano qualcosa da me!!! Chi sono io, Babbo Natale??? Se un padre di famiglia, disoccupato, con 4 figli a carico…chiede aiuto, se centinaia di assassini sono liberi, e continuano a mietere vittime…se sono solo i cittadini a pagarne le conseguenze… mica è colpa di quelli che stanno ai piani alti, e hanno potere di fare qualcosa!?! Basta sentirsi il potere tra le mani, per dimenticarsi da dove si viene!!! Quindi Babbo, anche io voglio entrare in politica! Voglio riempirmi di soldi, avere auto e aerei a mia disposizione, girare il mondo…e diventare Dio. Vorrei dimenticare di colpo i problemi che mi circondano!!! Però…forse ho esagerato…in fondo questo desiderio è troppo grande…solo gli “eletti” possono sedersi vicino a Dio Silvio…! Facciamo così, allora. Partiamo dai piani più bassi….per questo Natale vorrei che i ragazzi che si sentono “intrappolati” in questo paese, la smettano di lamentarsi e capiscano che è tempo di far sentire la propria voce! Anche chi, come me, non sa niente di politica, può darsi una mossa e ricominciare da Zero!!! Basta! Aprire le orecchie solo quando parlano gli altri, e fare i burattini!!! Apriamo la nostra bocca e affrontiamo le difficoltà di Montenero!!!! Riuniamoci, incontriamoci in un posto e parliamo dei problemi che abbiamo, del nostro futuro …e cerchiamo insieme una soluzione! Sono secoli che sento la gente lamentarsi, e quando poi il potere di cambiare ce l’ha in pugno…che fa??? Si fa convincere ancora dallo slogan: “Se faccio qualcosa per te, in cambio tu fai qualcosa per me”!!!! Il voto è assicurato…ma poi, chi la fa qualcosa per noi???? È tempo di darci una svegliata, ragazzi!!! E magari, chissà….Babbo MonteZero tra qualche anno ci regala una poltrona al Senato, proprio accanto a Silvio!!!!

Buon Natale!!!!

Video dell’incontro con Beppe De Santis, segretario del Partito del Sud

17 Dic

Prima parte:

Seconda parte:

Videolettera:

Abcinema, missione compiuta!

17 Dic

Al contrario di quanto precedentemente affermato dall’assessore allo spettacolo Giuseppe Di Pinto, oggi il sindaco Nicola Travaglini ci ha assicurato che le proiezioni dei film per bambini durante il periodo natalizio si terranno regolarmente.

Spegniamo quattro alberi e accendiamo un proiettore.

16 Dic
Nell’inutilizzata sala proiezioni, quest’anno non ci saranno nemmeno i cartoni animati di abcinema.

di Marcello Di Stefano – portavoce di Sinistra Ecologia e Libertà Montenero.

***

Ormai da diversi anni, durante le festività natalizie, alcuni ragazzi organizzavano delle proiezioni cinematografiche presso la sala polifunzionale della nuova biblioteca comunale. E sì: nel nostro Comune c’è una sala polifunzionale nella quale si dovrebbero leggere libri, ascoltare musica guardare film, documentari, cartoon, concerti. La sala è dotata di ogni confort: comodissime poltroncine, maxi schermo, sistema dolby surround. Inoltre è spaziosa, confortevole e riscaldata.

Unica pecca: è inutilizzata. Infatti non vi è ricordo, né prossimo né remoto, di altri utilizzi ad eccezione degli appuntamenti abcinema organizzati dall’associazione Bisaccia.

L’Associazione di promozione culturale, attraverso modestissimi contributi comunali (qualche centinaia di euro), ha realizzato più volte negli scorsi anni iniziative di tale genere.

Il contributo di derivazione comunale veniva impiegato per il pagamento della SIAE, per l’acquisto di film o cartoon, e ciò che restava in cassa veniva impiegato per coprire parte dell’adozione a distanza (di una bimba del Burundi, di nome Niyonkuru) realizzata dall’associazione Bisaccia.

Quest’anno non ci sarà alcuna proiezione, non ci sarà la quarta edizione di abcinema perchè non ci sono soldi (500 €); le variazioni e le contorsioni di bilancio non mettono a disposizione per il periodo natalizio sufficienti fondi per la cultura ed il sociale. Almeno questa è la versione dell’assessore allo spettacolo. Non c’è in cassa qualche centinaia di euro per realizzare le proiezioni, ma ci sono diverse migliaia per la pubblica illuminazione, per il datario, per il maxi tendone di capodanno, per caramelle, panettoni e spumanti. D’altronde è ovvio: bisogna prima arricchire la pancia (e non solo) e poi affrontare i temi che riguardano i più piccoli, come l’aggregazione sociale ed il divertimento.

L’assessore, nel suo recente articolo, ha parlato di un Natale dedicato ai bambini. E si. Saranno infatti loro i principali protagonisti delle varie recite natalizie. Ma cosa c’entra lui con tutto questo? Qual è l’attività da lui coordinata rivolta a loro? I vari incontri del tipo: “sindaco e amministrazione incontrano gli alunni della scuola Materna parrocchiale con distribuzione di dolciumi e doni”? Se di questo si tratta: apprezziamo con piacere la profonda validità sociale e culturale dell’iniziativa.

A passare un sereno e felice Natale saranno sicuramente i tecnici e gli amministratori comunali, che negli scorsi anni ci raccomandavano di stare attenti alla sala dall’energica azione dei bambini, per loro quest’anno non ci sarà alcun rischio. I numerosi ragazzi che affollavano la sala nei giorni che precedono il Natale non faranno correre alcun pericolo alle graziose poltroncine color arancio.

Al fine di creare una polemica propositiva, proponiamo per il prossimo anno l’addobbo e l’illuminazione natalizia di 4 alberi in meno; siamo convinti che la spesa necessaria all’addobbo di 4 alberi copra a pieno la spesa occorrente alla proiezione di 4 cartoon.

Inoltre portiamo a conoscenza dell’Amministrazione che diversi bambini e genitori hanno già chiesto all’associazione quando inizierà la quarta edizione di abcinema.

Siccome a Natale siamo tutti più buoni, invitiamo gli amministratori ad auto-tassarsi per far sì che l’evento si realizzi anche quest’anno.